noi-italia2015
istat

>> La rete autostradale italiana nel 2013 si estende per 6.751 km e, nel 2012, rappresenta poco più del 9 per cento di quella europea. 

>> Nel 2013 il trasporto di merci su strada ha sviluppato un traffico di poco superiore a 127 miliardi di tonnellate-km (Tkm), in lieve crescita (+2,6 per cento) rispetto al 2012. Il volume di traffico italiano, pari a 21,1 milioni di Tkm per diecimila abitanti, è inferiore a quello di tutti i principali partner dell’area dell’euro.

>> Nel 2013 l’Italia dispone di una rete ferroviaria che si sviluppa per 27,5 km ogni 100 mila abitanti, con forti diseguaglianze regionali. La rete ad alta velocità costituisce il 5,6 per cento della rete complessiva.

>> Il tasso di motorizzazione è pari a 608 autovetture ogni mille abitanti, in lieve diminuzione rispetto al 2012. Nel confronto europeo l’Italia risulta di gran lunga uno dei paesi più motorizzati. 

>> Continuano a diminuire i decessi per incidente stradale: nel 2013, rispetto all’anno precedente, si sono ridotti del 9,8 per cento e corrispondono a 56,2 persone ogni milione di abitanti.

>> Nel 2012 l’Italia, seppur in calo, si conferma il primo paese europeo per trasporto di passeggeri via mare (con oltre 76,7 milioni di passeggeri) e sale al quarto posto per volume del traffico container (9,3 milioni di Teu).

>> Nel 2013 i primi paesi nell’Ue per traffico aereo di passeggeri sono Regno Unito, Germania, Spagna, Francia e Italia, tutti con oltre 100 milioni di passeggeri. Rispetto al 2012 l’Italia registra una leggera flessione.

>> Nel 2014 l’88,1 per cento degli occupati e il 71,8 per cento degli studenti utilizza un mezzo di trasporto per recarsi al luogo di lavoro o studio, privilegiando l’automobile.