noi-italia2015
istat

Partecipazione dei giovani al sistema di istruzione e formazione

31/121

Versione stampabile

La partecipazione dei giovani al sistema formativo cresce ma rimane consistente il divario rispetto ai paesi Ue     

UNO SGUARDO D'INSIEME

Nella "societ├á della conoscenza", l'istruzione superiore rappresenta il livello di formazione indispensabile per avere maggiori possibilit├á di realizzare positivamente la transizione al mercato del lavoro e facilitare anche il successivo e continuo apprendimento in ambito lavorativo, nonch├ę una pi├╣ consapevole e attiva partecipazione alla vita sociale. In Italia aumenta ancora la quota di giovani in et├á 15-19 anni che frequenta un corso di istruzione o formazione, da diversi anni in costante crescita. Nel 2012 la frequenza nei vari cicli scolastici ha raggiunto l'82,4 per cento (con un incremento rispetto all'anno precedente di oltre un punto percentuale), mentre la partecipazione dei 20-29enni risulta pari al 21,6 per cento (+ 0,5 rispetto al 2011).


L'ITALIA NEL CONTESTO EUROPEO

L'ITALIA E LE SUE REGIONI

Confronti europei


icona Tassi di partecipazione al sistema di istruzione e formazione dei giovani 15-19enni e 20-29enni nei 21 paesi Ue aderenti all'Oecd
[xls
 - ods]


Confronti regionali


icona Tassi di partecipazione al sistema di istruzione e formazione dei giovani 15-19enni e 20-29enni per regione
[xls
 - ods]

icona Tasso di partecipazione al sistema di istruzione e formazione dei giovani 15-19enni per regione
[xls]

icona Tasso di partecipazione al sistema di istruzione e formazione dei giovani 20-29enni per regione
[xls]


Definizioni utilizzate

La partecipazione dei giovani 15-19enni e 20-29enni al sistema di istruzione e formazione viene misurata rapportando gli iscritti per le due classi di et├á nei vari ordini scolastici, compresi i Percorsi triennali di istruzione e formazione professionale (IFP), alla popolazione residente delle corrispondenti fasce di et├á. L'aggregato non comprende l'apprendistato che non rientra nel campo di osservazione della raccolta dati UOE (Unesco, Oecd, Eurostat). Il tasso di partecipazione dei giovani in et├á 15-19 anni individua, in larga prevalenza, gli iscritti al ciclo di studi secondario superiore (livello 3 della ISCED-97), mentre il tasso di partecipazione dei giovani in et├á 20-29 anni identifica, prevalentemente, la quota di partecipazione al sistema terziario (livelli 5 e 6 della ISCED). Il confronto internazionale ├Ę realizzato con riferimento ai 21 paesi europei aderenti all'Oecd, che calcola l'indicatore considerando solo la partecipazione dei giovani 15-19enni nei programmi di livello ISCED 3, 4 e 5 e dei giovani di et├á 20-29 ai corsi di livello ISCED 5 e 6 (il sistema terziario). I tassi derivati da questa fonte, pertanto, non coincidono con quelli calcolati nelle tavole di dettaglio regionale che si ottengono misurando la partecipazione dei giovani in tutti i percorsi del sistema formativo (tutti i livelli della ISCED-97), non essendo disponibile, nei dati UOE regionali, il dettaglio per livello ISCED.


Fonti

Unesco-Oecd-Eurostat, UOE Data collection

Pubblicazioni

Oecd, Education at a glance, 2014

Link utili

Oecd/education

Eurostat/education



Codice da incorporare

Clicca qui per selezionare il codice