noi-italia2015
istat

Grado di istruzione della popolazione straniera

25/121

Versione stampabile

Uno straniero ogni due in possesso almeno di un diploma di scuola media      

UNO SGUARDO D'INSIEME

Il grado di istruzione della popolazione straniera si conferma piuttosto elevato. Nella popolazione tra i 15 e i 64 anni, la quota degli stranieri con un titolo di studio fino alla licenza media è pari nel 2013 al 50,1 per cento; il 40,4 per cento ha un diploma di scuola superiore e il 9,5 per cento una laurea. Una parte consistente dei migranti giunti in Italia è dunque in possesso degli strumenti culturali che sono alla base di un processo migratorio rivolto al miglioramento delle condizioni di vita. In prospettiva è, inoltre, necessario valutare le opportunità formative delle quali beneficeranno i ragazzi stranieri che frequentano le scuole italiane.


L'ITALIA E LE SUE REGIONI

Popolazione straniera e italiana (15-64 anni) per grado di istruzione e sesso
Anno 2013 (composizioni percentuali)

 

Nonostante la più giovane struttura per età, la popolazione straniera (15-64 anni) presenta livelli di istruzione simili a quelli della componente autoctona. La metà degli stranieri è in possesso al più della licenza media, a fronte del 43,1 per cento degli italiani; le quote dei diplomati sono 40,4 e 42,0 per cento rispettivamente per stranieri e italiani, mentre possiede una laurea quasi uno straniero su dieci contro il 14,9 per cento degli italiani. Questi dati, se confrontati con i dati del 2005 (gli stranieri che possedevano un diploma erano il 36,9 per cento e quelli con il titolo universitario erano il 9,6 per cento), segnalano una sostanziale stabilità della quota di stranieri con grado di istruzione elevato, insieme al progressivo incremento degli immigrati con un livello di istruzione medio. A differenza della popolazione italiana, per la quale all'aumentare dell'età decresce la quota di quanti sono in possesso di un diploma di scuola superiore, gli stranieri presentano incidenze stabili nelle diverse classi di età (con l'eccezione di quella più giovane 15-24 anni, a motivo del presumibile abbandono precoce del percorso formativo nel paese di origine coinciso con la migrazione all'estero).


Le differenze maggiori fra popolazione straniera e nazionale emergono in relazione al genere: le donne straniere presentano livelli di istruzione molto simili alla popolazione femminile italiana, mentre gli uomini presentano differenze abbastanza marcate. Il 55,6 per cento degli uomini stranieri è in possesso della licenza media (tra gli italiani sono il 44,5 per cento). Risultati differenti emergono anche per i titoli di studio più elevati: il 6,2 per cento degli stranieri maschi è laureato contro il 13,3 per cento degli italiani; quote superiori caratterizzano le donne straniere che, come le italiane, conseguono titoli di studio elevati in misura relativamente maggiore (12,3 per cento di laureate straniere e 16,6 per cento di italiane). Il livello medio di istruzione è in generale più elevato nelle ripartizioni del Nord e del Centro, meno nel Mezzogiorno. Lo squilibrio territoriale si accentua per la popolazione immigrata: se al Nord e al Centro meno della metà degli stranieri ha conseguito la licenza media, nel Mezzogiorno la quota sale al 60,9 per cento. Le disuguaglianze regionali riflettono peraltro i diversi modelli insediativi degli stranieri in relazione alla cittadinanza di appartenenza, rafforzati dall'azione delle catene migratorie.

 

Popolazione straniera e italiana (15-64 anni) per grado di istruzione
Anni 2005 e 2013 (composizioni percentuali)

Dati nazionali


icona Popolazione straniera e italiana (15-64 anni) per grado di istruzione e sesso
[xls]

icona Popolazione straniera e italiana (15-64 anni) per grado di istruzione
[xls]

icona Popolazione straniera e italiana (15-64 anni) per grado di istruzione e classe di età
[xls
 - ods]


Confronti regionali


icona Popolazione straniera e italiana (15-64 anni) per grado di istruzione e ripartizione geografica
[xls
 - ods]


Definizioni utilizzate

I valori riferiti al grado di istruzione della popolazione straniera vengono calcolati come rapporto del numero degli stranieri di 15-64 anni che possiedono il titolo di studio sul totale della popolazione straniera della stessa classe d'età. La comparazione tra grado di istruzione della popolazione straniera e italiana utilizza i dati aggregati a livello di titolo di studio basso (fino alla licenza media), medio (diploma) e alto (titolo universitario). I dati nazionali e regionali presentati sono provvisori perché si riferiscono ad una popolazione non ricostruita alla luce delle risultanze del Censimento generale della popolazione e delle abitazioni 2011.


Fonti

Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

Eurostat, Labour force survey

Pubblicazioni

Istat, L'integrazione nel lavoro degli stranieri e dei naturalizzati italiani, Comunicato stampa, 14 dicembre 2009

Istat, Gli stranieri nel mercato del lavoro - Anno 2006, Argomenti n.36, 2008

Link utili

Istat/lavoro stranieri 1

Istat/lavoro stranieri 2

Istat/forze di lavoro

Istat/datawarehouse

Eurostat/labour market



Codice da incorporare

Clicca qui per selezionare il codice