noi-italia2015
istat

Mortalità per tumori

42/121

Versione stampabile

In calo le differenze di mortalit├á fra il Centro-Nord e il Mezzogiorno     

UNO SGUARDO D'INSIEME

I tumori rappresentano la seconda causa di morte subito dopo le malattie del sistema cardiocircolatorio, sia in Italia, sia nel gruppo dei 28 paesi Ue. La diminuzione della mortalit├á per tumore ├Ę legata al successo di misure di prevenzione primaria, che influiscono sulla riduzione del rischio di sviluppare la malattia, cos├Č come agli avanzamenti diagnostici e terapeutici che aumentano la sopravvivenza dei malati. Nel 2011 il tasso standardizzato di mortalit├á per tumori in Italia ├Ę pari a 25,6 decessi ogni diecimila abitanti, in leggero calo rispetto al valore di 25,9 del 2010. I livelli di mortalit├á per tumori sono maggiori negli uomini (34,8) rispetto alle donne (19,2) sebbene la mortalit├á degli uomini stia diminuendo nel tempo pi├╣ rapidamente di quella delle donne.


L'ITALIA NEL CONTESTO EUROPEO

L'ITALIA E LE SUE REGIONI

Confronti europei


icona Tasso standardizzato di mortalità per tumori nei paesi Ue
[xls
 - ods]


Confronti regionali


icona Tasso standardizzato di mortalità per tumori per sesso e regione
[xls]

icona Tasso standardizzato di mortalità per tumori per provincia
[xls]


Serie storiche


icona Tasso standardizzato di mortalità per tumori per sesso e regione
[xls
 - ods]


Definizioni utilizzate

I tassi di mortalit├á standardizzati, ottenuti con il "metodo diretto", consentono di confrontare i livelli di mortalit├á nel tempo e nello spazio, controllando l'effetto delle differenze di struttura per et├á delle popolazioni. L'indicatore rappresenta i livelli di mortalit├á per tumori che si sperimenterebbero nelle regioni italiane o nei paesi europei se le loro specifiche caratteristiche di mortalit├á venissero applicate a una identica struttura per et├á, quella della popolazione scelta come standard. Per i confronti nazionali la popolazione standard utilizzata ├Ę quella rilevata al censimento del 2001, mentre per i confronti tra paesi ├Ę stata utilizzata la popolazione tipo europea del 2012: per tale motivo, i valori dei tassi standardizzati per i confronti internazionali non sono direttamente confrontabili con quelli utilizzati a livello nazionale.


Fonti

Istat, Rilevazione sui decessi e le cause di morte

Eurostat, Public health

Pubblicazioni

Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane, Rapporto Osservasalute, 2013

Link utili

Istat/cause di morte

Istat/health for all

Istat/datawarehouse

Osservatorio nazionale sulla salute/rapporto Osservasalute

Eurostat/health



Codice da incorporare

Clicca qui per selezionare il codice